asphalto FAQ
politica bla-bla :: chi vince se gli elettori confermano il voto del 2006
l'ottimo sito sponsorizzato da gg fa una simulazione ipotizzando gli stessi voti per i partiti, con le nuove alleanze:
link

sinteticamente: berlusconi ovviamente vince alla camera, ma al senato si fa stra-pwnare dalla legge calderoli e perde addirittura 2 seggi rispetto al 2006!
il principale motivo e' "l'effetto regioni rosse". infatti il premio di maggioranza assicura che se nessuno raggiunge il 55%, chi arriva primo prende un premio di maggioranza fino a raggiungere il 55% dei seggi; ma l'ulivo superava il 55% nelle regioni rosse quindi non beneficiava del premio, mentre ora il PD e' certo di essere il primo partito, ma e' ben lontano dal 55%, quindi beneficia massimamente del premio di maggioranza.
forse Veltroni non e' ne' un eroe ne' un avventato, ma davvero un eccellente stratega.

attenzione pero': questo vale A MENO CHE in lombardia e veneto la lega non si presenti non-coalizzata col PdL al senato, nel qual caso i dettagli minuti della tecnicaglia della ripartizione dei seggi gli darebbe una vittoria relativamente tranquilla.
ma siccome non ne ho ancora sentito parlare di un accordo del genere, mi chiedo se magari non se ne sono ancora accorti (nel qual caso bisognera' oscurare quel sito prima che sia troppo tardi).

prima di commentare leggete tutto l'articolo, che analizza anche dov'e' che il calcolo puo' essere sotto-/sopra-stimato per gli uni e per gli altri.

"ti faccio il mazzo quadrato"

splendido articolo. la liguria alle ultime regionali ha vinto la sinistra ma non cosi' agilmente come si poteva prevedere ( nonostante una contestabile gestione del precedente governatore biasott1) e anche le provinciali sono andate bene per uno scarto minimo, rispetto allo storico strapotere della sinistra. difficile prevedere un ribaltone pero' non e' che i neoeletti abbiano fatto sfracelli . burland0 e' molto meno pirotecnico del predecessore e la vincenz1 finora come sindaco di genova (bacino di voti piu' ampio) ha raccolto piu' critiche che consensi (anche lei lanciando la notte bianca come spot elettorale, sembra una caratteristica dei sindaci di sinistra).

imperia rimarra' alla destra, maledetti vecchiacci di merda con le palanche e le palle al sole a bordighera.

tra l'altro mi ha colpito il fatto che, effettivamente, il voto degli italiani all'estero (iscritti all'AIRE di cui si disse gia' su queste pagine) potrebbe avere un certo peso.
solo che l'altra volta tutti i partiti se l'erano scordato (o forse e' semplicemente troppo difficile fare sondaggi sensati tra gli iscritti all'AIRE, data la piccolezza e lo sparpagliamento del campione).
e considerato l'alto tasso di astensione tra gli aventi diritto, davvero il voto di un iscritto aire vale molto piu' di quello di qualsiasi altro italiano...
il che da un lato mi tenta, dall'altro mi conferma che e' semplicemente una porcheria antidemocratica che sia stato dato il voto agli espatriati. (oltretutto googlandomi ho scoperto che avevo espresso gia' quest'opinione su un forum di repubblica.it nel '98...)

"ti faccio il mazzo quadrato"
Ottimo il link. Il porcellum era stato fatto evidentemente per destabilizzare in senato la futura maggioranza dell'Unione, (come puntualmente è avvenuto), un po' come quando in guerra prima di ritirarti da un territorio fai saltare ponti, cabine elettriche e roba così. Ero convinto che in previsione di un governo di centrodestra la legge sarebbe stata cambiata, invece si è preferito urlare SUBITO AL VOTO, AL VOTO!!11!uno!! e mò si rischia l'autogol. Questo non me lo spiego, a meno che Berlsuconi pensasse di vincere comunque con una maggioranza bulgara - il che lo renderebbe veramente un gigantesco coglionazzo (cioè ancora di più del solito intendo).
Flame dance
[psycho::post]il che da un lato mi tenta
non credere di essere ancora in tempo per iscriverti all'aire e votare a sto turno. mancan meno di 2 mesi alle elezioni, non c'e' speranza che tu riceva la scheda.
[krako::post]Questo non me lo spiego, a meno che Berlsuconi pensasse di vincere comunque con una maggioranza bulgara - il che lo renderebbe veramente un gigantesco coglionazzo (cioè ancora di più del solito intendo).
se esistesse ancora il polo, con an,lega e udc, sarebbe tutta un'altra solfa.
stop talking. start doing.
[psycho::post]il principale motivo e' "l'effetto regioni rosse". infatti il premio di maggioranza assicura che se nessuno raggiunge il 55%, chi arriva primo prende un premio di maggioranza fino a raggiungere il 55% dei seggi; ma l'ulivo superava il 55% nelle regioni rosse quindi non beneficiava del premio, mentre ora il PD e' certo di essere il primo partito, ma e' ben lontano dal 55%, quindi beneficia massimamente del premio di maggioranza.
più che beneficiare del premio (prende infatti gli stessi seggi di prima) beneficia della sottrazione di seggi al resto dei partiti che concorrono alla ripartizione. Una precisazione di poca importanza forse, che però aiuta a chiamare per nome l'exploit del porcellum.
cerca in questo sito con google
Perdo tempo su asphalto da
+ | last | shuffle
(NB: trovi che qualcosa non vada nella mia sign e vuoi rendermene edotto? Grazie! Però scrivimi una merda di email invece di postarlo su asphalto.)
Se invece mi vuoi bene e vorresti tenermi sempre con te, comprami
Non hanno molto senso questi calcoli perché Campania e Puglia questa volta daranno sicuramente la maggioranza al Pdl. Non c'è solo Zilvio che perde voti per via di Casini... imho ne perde di più il PD per colpa della sinistra arcobaleno.

Mettetevi il cuore in pace: non c'è nessuna speranza che Zilvio *non* vinca le elezioni (camera e senato).

(13:56:19) lucaborg: "sai che esiste un posto che si chiama codroipo? era intenzionale?"
[gg::post]mancan meno di 2 mesi alle elezioni, non c'e' speranza che tu riceva la scheda.


eh, anche perchè se non ricordo male è stata fatta la revisione straordinaria il mese scorso.
Questo sono io
[psycho::post]attenzione pero': questo vale A MENO CHE in lombardia e veneto la lega non si presenti non-coalizzata col PdL al senato, nel qual caso i dettagli minuti della tecnicaglia della ripartizione dei seggi gli darebbe una vittoria relativamente tranquilla.

Questa è una troiata immensa.
Se la lega in Lombardia va da sola cosa succede?
Al momento PDL + Lega + UDC = 55% circa. Cioé prendono il 55% dei senatori lombardi.

PDL senza UDC = 50%.
PDL senza UDC e senza Lega = 35%

Che il PD prenda il 36% non è poi così impossibile (in Lombardia la sinistra arcobaleno porta via pochi voti a Veltroni). Risultato: 55% dei senatori al PD.

Quindi questo ragionamento mi fa pensare che l'autore del sito non abbia ben chiari i meccanismi elettorali....

(13:56:19) lucaborg: "sai che esiste un posto che si chiama codroipo? era intenzionale?"
[krako::post]invece si è preferito urlare SUBITO AL VOTO, AL VOTO!!11!uno!! e mò si rischia l'autogol. Questo non me lo spiego, a meno che Berlsuconi pensasse di vincere comunque con una maggioranza bulgara - il che lo renderebbe veramente un gigantesco coglionazzo (cioè ancora di più del solito intendo).


oppure invece ha motivi di ritenere che il momento era il migliore possibile per tentare il colpaccio. i suoi elettori motivatissimi perche' inveleniti contro prodi E gli elettori di prodi schifati per lo spettacolo pietoso degli ultimi giorni indegni di esistenza di questo governo, e quindi molto piu' propensi all'astensione e al "rossi, neri, so' tutt'uguali".
imho Veltroni se l'e' giocata bene: la sua unica chance era una rottura visibile col passato.
che sappiamo tutti che e' principalmente cosmesi, pero' intanto ha fatto il botto e si e' beccato un'attenzione mediatica enorme. e sappiamo quanto l'immagine conta nello spostare i voti degli indecisi.

[gg::post]non credere di essere ancora in tempo per iscriverti all'aire e votare a sto turno. mancan meno di 2 mesi alle elezioni, non c'e' speranza che tu riceva la scheda.


meglio cosi', un dilemma in meno.

[Lord H.::post]più che beneficiare del premio (prende infatti gli stessi seggi di prima) beneficia della sottrazione di seggi al resto dei partiti che concorrono alla ripartizione. Una precisazione di poca importanza


si', mi sono espresso in maniera scorretta. grazie per la precisazione.

[Fra::post]Non hanno molto senso questi calcoli perché Campania e Puglia questa volta daranno sicuramente la maggioranza al Pdl. Non c'è solo Zilvio che perde voti per via di Casini... imho ne perde di più il PD per colpa della sinistra arcobaleno.


imho tu non hai letto l'articolo.
discute anche tutte queste cose.

[Fra::post]Al momento PDL + Lega + UDC = 55% circa.


l'udc corre da sola.

[Fra::post]Quindi questo ragionamento mi fa pensare che l'autore del sito non abbia ben chiari i meccanismi elettorali....


no, sei tu non ti sei preso la briga di leggerlo.
lo scope dell'esercizio era ben definito: prendiamo gli stessi numeri del 2006, cioe' facciamo l'approssimazione (che sappiamo falsa, ma serve almeno come punto di partenza per semplificare il problema) che nessun voto si sposti nonostante i cambi di alleanze, e applichiamo il meccanismo elettorale.
ovvio che e' una grossolana approssimazione; ma anche nelle scienze esatte, quando un calcolo matematicamente rigoroso non e' possibile, si fa uso di serie di approssimazioni successive. la bonta' dell'approssimazione puo' addirittura essere stimata, sebbene anch'essa in maniera non esatta (ovviamente). nel suo caso infatti c'e' una "analisi di robustezza" che serve a testare i limiti di validita' del risultato della sua simulazione.
comunque l'approssimazione sarebbe completamente inutile se non fosse per una peculiarita' dell'elettorato italiano: la fedelta' al partito di riferimento. gli spostamenti di voti ci sono ma sono sempre molto piccoli (e in particolare sono piu' spesso da un partito al non-voto e viceversa, mentre se fossero piu' facilmente tra schieramenti opposti, come negli USA, ogni voto spostato varrebbe doppio.)

"ti faccio il mazzo quadrato"
[psycho::post]no, sei tu non ti sei preso la briga di leggerlo.
lo scope dell'esercizio era ben definito: prendiamo gli stessi numeri del 2006, cioe' facciamo l'approssimazione (che sappiamo falsa, ma serve almeno come punto di partenza per semplificare il problema) che nessun voto si sposti nonostante i cambi di alleanze, e applichiamo il meccanismo elettorale.

Non capisco come faccia a dire che se in Veneto e Lombardia la Lega corresse da sola la destra prenderebbe più voti. Per via del premio di maggioranza su base regionale questo è palesemente falso.
[psycho::post]l'udc corre da sola.

Giura!
E io che o scritto? Intendo qualche riga sotto....

(13:56:19) lucaborg: "sai che esiste un posto che si chiama codroipo? era intenzionale?"
piccis
(12:33 22/02/08)
chi vince se gli elettori confermano il voto del 2006 [ignorato - rating 0]: clicca qui per leggerlo
"chi vince se gli elettori confermano il voto del 2006": lo sappiamo che è una contraddizione in termini, vero?! L'italiano per definizione è incazzato col governo e sposta il voto verso l'opposizione. Che mica siamo americani in cerca di stabilità. Motivo per il quale il bipartitismo è così avverso a molti, e per il quale è necesssario cambiare tutto per presentarsi alle elezioni (altrimenti il PD che lo facevano a fare?!).
Poteva anche funzionare, se avessero candidato una faccia totalmente nuova. Veltroni non lo è abbastanza. Neppure con la ritinteggiata e l'ispirazione corretta.

Detto questo: è un simpatico esercizio di stile. Bravi tutti e bello il vitello.


[psycho::post]e sappiamo quanto l'immagine conta nello spostare i voti degli indecisi.


Ad esempio mia madre mi disse che stavolta votava solo se si presenta un partito di giovani. Veltroni con la mossa dei capolista under 30 potrebbe smuoverla.
Rosso di sera, cinque giorni di pausa.
[mrzappa::post]L'italiano per definizione è incazzato col governo e sposta il voto verso l'opposizione.


Qui dici una cazzata enorme, l'italiano in fatto di voti è il più conservatore in assoluto. Cambian gli schieramenti di solito, molto poco i voti. Se nel 2001 si fosse presentata la stessa coalizione del 2006, per dire, Berlusconi non avrebbe vinto. (nel 2001 si presentarono separati ulivo (con Rutelli premier! Rutelli!), di pietro, bertinotti e un altro che non ricordo ma partitino del 4%. Queste entità politiche si presentarono unite nel 2006, ma nel 2001 bastava che anche solo di pietro col 4% si presentasse in coalizione che il berlusca se lo sarebbe preso in culo).
Rosso di sera, cinque giorni di pausa.
Sbagli LePendu. C'è il voto consolidato e i cosidetti indecisi. Queste sono le banderuole che decidono tutto e votano in misura maggiore per l'opposizione. Non tirare in ballo gli esempi che facciamo notte. Oltretutto la discussione sul limone è tremendamente più interessante, quindi ciao *faccina*

[LePendu::post]l'italiano in fatto di voti è il più conservatore in assoluto. Cambian gli schieramenti di solito, molto poco i voti.

Questo è quello che dicono i numeri. Gli elettori non si smuovono dagli schieramenti. Al massimo cambiano partito all'interno dello stesso schieramento. Nel 1996 il cdx ha preso più voti che nel 2001 e 2006 solo che la Lega andava da sola e ha perso.


(13:56:19) lucaborg: "sai che esiste un posto che si chiama codroipo? era intenzionale?"
[mrzappa::post]Sbagli LePendu. C'è il voto consolidato e i cosidetti indecisi.


Purtroppo no, l'indecisione massima è se andare a votare o meno, gli schieramenti personali son sempre quelli.
In Italia la politica funziona come il tifo calcistico, se la tua squadra fa cagare magari un anno non vai allo stadio, di sicuro non ti metti a tifare Samp tutto d'un botto.
[mrzappa::post]Oltretutto la discussione sul limone è tremendamente più interessante, quindi ciao *faccina*


Qui ti quoto.
Rosso di sera, cinque giorni di pausa.
[mrzappa::post]L'italiano per definizione è incazzato col governo e sposta il voto verso l'opposizione.



50 anni di storia repubblicana ti lollano in faccia.

[LePendu::post]Qui dici una cazzata enorme, l'italiano in fatto di voti è il più conservatore in assoluto. Cambian gli schieramenti di solito, molto poco i voti. Se nel 2001 si fosse presentata la stessa coalizione del 2006, per dire, Berlusconi non avrebbe vinto. (nel 2001 si presentarono separati ulivo (con Rutelli premier! Rutelli!), di pietro, bertinotti e un altro che non ricordo ma partitino del 4%. Queste entità politiche si presentarono unite nel 2006, ma nel 2001 bastava che anche solo di pietro col 4% si presentasse in coalizione che il berlusca se lo sarebbe preso in culo).


infatti.

comunque ribadisco che ogni volta, dopo le elezioni, quando vengono analizzate le analisi dei flussi si scopre che gli unici significativi sono tra votanti e non votanti, gia' sono pochi quelli che cambiano partito, trascurabili quelli che cambiano coalizione.

"ti faccio il mazzo quadrato"
[psycho::post]
[mrzappa::post]L'italiano per definizione è incazzato col governo e sposta il voto verso l'opposizione.






50 anni di storia repubblicana ti lollano in faccia.


leggi anche il mio:
Motivo per il quale il bipartitismo è così avverso a molti

è verde che gli scudocrociati erano di questa opinione

E' la seconda volta che ti fai pwonare per non aver letto i post altrui, occhio *faccina*


propongo, per risparmiare, che il diritto di voto sia concesso solo agli indecisi. oppure si potrebbe fondare il partito degli indecisi (il terzo polo).
I BELONG TO CTHULHU
[allegrodemiurgo::post]
propongo, per risparmiare, che il diritto di voto sia concesso solo agli indecisi. oppure si potrebbe fondare il partito degli indecisi


ma guarda che ci sono già: forza italia e ora il pd.

piu' che altro le primarie sarebbero utili solo se si facesse scegliere agli incerti. visto che quelli che si riconoscono in una coalizione ingoieranno il rospo comunque, e solo loro invece sceglieranno in base al candidato.

"ti faccio il mazzo quadrato"
dalle reazioni imbarazzate che ho visto tra gli esponenti del PdL deduco che e' vero che Veltroni sta guadagnando terreno come una scheggia. Devo dire che era partito malissimo ma mi sta piacendo: sembra quasi che usi un po' di demagogia per farsi spazio tra la folla e trainarsi dietro qualcosa di decente.
Soprattutto c'e' da dire che berlusconi non ne sta infilando una giusta. Se e' vera questa cosa che vuole candidare una concorrente del grande fratello sono altri punti che perde.
Inoltre godo come un riccio a vedere che la cosa bianca ha sfanculato mastella! EUUAI!
stop talking. start doing.
[gg::post]sembra quasi che usi un po' di demagogia
ah ah ah
I BELONG TO CTHULHU
Berlusconi candida la rossa dell'harem (la ex del grande fratello)

(13:56:19) lucaborg: "sai che esiste un posto che si chiama codroipo? era intenzionale?"
piccis
(16:32 22/02/08)
chi vince se gli elettori confermano il voto del 2006 [ignorato - rating 0]: clicca qui per leggerlo
[Fra::post] la rossa dell'harem ha la candida

"ti faccio il mazzo quadrato"
Tutto ciò mi rende felice.

Secondo me, per me, il Casini e lo Storace prenderanno un bella fetta di elettorato di destra, specie dopo la fusione (sempre secondo me, il partitino piccolino ma ben deciso è molto sexy per l'elettore, e infatti i partitini sono spesso rappresentati), e il PL (ma infatti: non potevano chiamarlo Partito Liberale o similia? sarebbe stato molto più elegante, anche se usato) prenderà meno di quanto ci aspettiamo. Mentre La Sinistra e l'arcobaleno per quanto tolgano a Veltroni lo appoggeranno di certo a conti fatti, quindi la possibilità che vinca il walter c'è.

A conti fatti, c'è il rischio che vinca. Internet è di sinistra.
Testo Popup
[Fra::post]Berlusconi candida la rossa dell'harem (la ex del grande fratello)


Se Sbirulino facesse le pompe sarebbe senatore a vita.
Flame dance
[Louis::post]
A conti fatti, c'è il rischio che vinca. Internet è di sinistra.


linka linka